Biennale Internazionale per l'Incisione "Premio Acqui"

14ª Edizione della Biennale Internazionale per l’Incisione

L’estate ad Acqui Terme (Al) si aprirà all’insegna dell’arte, con la 14ª edizione della Biennale Internazionale per l’Incisione, in calendario dal 15 giugno al 3 luglio. Presenti artisti dall’Italia e dal mondo. 

In quasi trent’anni di storia, sono già circa 3.500 gli artisti provenienti dai cinque continenti, in rappresentanza di 67 nazioni che hanno preso parte alla Biennale, organizzata dall’omonima Associazione e patrocinata da Rotary Club Acqui Terme, Regione Piemonte e Comune di Acqui Terme. Il 15 giugno prenderà il via l’edizione 2019 in tre luoghi suggestivi: nella splendida Villa Ottolenghi Wedekind, capolavoro firmato dall’architetto Marcello Piacentini e dal paesaggista Pietro Porcinai, attualmente di proprietà dell’imprenditore Vittorio Invernizzi; en plein air nella città di Acqui Terme lungo i portici di via XX Settembre e nel Camminamento del Castello dei Paleologi, che ospita il Museo dell’Incisione. 
Alle ore 17 del 15 giugno si svolgerà, nella Villa Ottolenghi Wedekind, la cerimonia di apertura con la lectio magistralis “Vale ciò che piace? 28 anni di Biennali”, di Paolo Bellini, per molti anni docente di Storia dell’Incisione all’Università Cattolica di Milano e dal 1990 direttore della rivista “Grafica d’Arte” e la premiazione dei vincitori del Premio Acqui 2019: tre dei 13 finalisti, scelti dalla giuria popolare tra Federico Tosi, Malgorzata Chomicz, Maria Gabriela Guzman, Rita Demattio, Mauro Curlante, Ruben Gimenez, Joanna Paljocha, Angelo Rizzelli, Ugo Grazzini, Davide Schileo, Daniela Cataldi, Alexander Todorov e Irina Gonzales, saliranno sul palco per ricevere il Premio Acqui, Il Premio Acqui Giovani e il Premio Consorzio Brachetto d’Acqui.  Agli artisti selezionati per alla XIV edizione del Premio, al banchetto allestito nei Portici di via XX settembre, sarà consegnata copia gratuita del catalogo e una bottiglia di Brachetto gentilmente offerta dal Consorzio Brachetto d’Acqui.

Il 15 giugno, inoltre, nella Sala delle Pietre dell’articolato complesso di Monterosso ci sarà l’inaugurazione dell’Esposizione Permanente delle Opere premiate dalla Biennale 1991-2019. Invece saranno esposte in città, lungo i portici di via XX settembre, le opere grafiche selezionate per la XIV edizione e sarà possibile ammirarle dal 15 giugno al 3 luglio. Sono state valutate a novembre da una giuria composta da professionisti di fama internazionale specializzati nella grafica, nel design e nell’artigianato, come l’architetto e designer Matteo Ragni; l’artista polacca Alina Kalczynska-Scheiwiller; l’intellettuale e maestro di grafica Glauco Lendaro Camiless, che ha collaborato con Michelangelo Antonioni e Pier Paolo Pasolini, l’architetto progettista Eleonora Odorizzi, creatrice di Italian Stories e Andrea De Simeis, maestro cartaio e incisore già vincitore nel 2011 del Premio Acqui Giovani, a cui l’Associazione ha affidato il coordinamento artistico della Biennale 2019. Infine un’antologica delle opere grafiche, che hanno partecipato alle varie edizioni della Biennale dal 1991 a oggi, sarà possibile ammirarla nel Camminamento del Castello dei Paleologi. 

Per informazioni: www.acquiprint.it

(in foto: inaugurazione "Vincitori della Biennale presso Villa Ottolenghi": Cheff Carlo Cracco insieme al coordinatore artistico della XIV Biennale, Andrea De Simeis)

Cerimonia di Premiazione 2019

locandina biennale

PREMIO ACQUI

XIV Biennale Internazionale per l’Incisione

14th International Biennialof Engraving

15 giugno– 3 luglio 2019

Acqui Terme , Portici di Via XX Settembre

Opere grafiche selezionate XIV Biennale Internazionale per l’Incisione "enplenair"


CERIMONIA DI PREMIAZIONE

15 giugno 2019 ore 17.00

Presso VILLA OTTOLENGHI WEDEKIND

SCARICA IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Comunicato 2019 - Giuria Popolare

Novità per la XIV edizione della Biennale Internazionale per l’Incisione

29 gennaio: la giuria popolare elegge il vincitore del Premio Acqui Terme 2019

Storia e innovazione, passione e tanto lavoro. Poche parole per descrivere l’essenza di una rassegna di grande importanza, la Biennale Internazionale per l’Incisione di Acqui Terme,che ha fatto puntare i riflettori del mondo della grafica sulla città piemontesee l’ha trasformata nella capitale mondiale dell’arte incisoria contemporanea, nelle diverse forme tradizionali e sperimentali. Una storia lunga 28 anni che dalla prima edizione a oggi, grazie al PremioAcqui Terme, ha accolto nella cittadina in provincia di Alessandria, circa 3.500 artisti provenienti da cinque continenti, in rappresentanza di 67 nazioni e ha costituito una collezione unica di opere incisorie.

 Nata nel 1991 all’interno del Rotary Club locale, dalla passione del Presidente Giuseppe Avignoloper la grafica d’arte e dalla voglia di far conoscere il Monferrato nel mondo; avviata dal 1993 con l’appoggio del noto critico d’arte torinese Angelo Dragone e diventata internazionale dal 2003, grazie al supporto di sponsor che hanno creduto nel progetto, è giunta nel 2019 a un momento cruciale, quello della svolta. Se verrà sostenuta con rinnovata energia potrà far brillare Acqui Terme e il Monferrato ancora di più nel mondo e trasformare il territorio in una destinazione turistica internazionale; altrimenti rischia di concludere il suo cammino e le fatiche fin qui sostenute saranno state vane.

 Il Presidente Giuseppe Avignolo ha già messo in atto trasformazioni importanti e chiamato all’appello un gruppo di lavoro competente e appassionato, in grado di dare nuova linfa vitale alla manifestazione, composto da Maria Adele Norando, Ivo Puppo, Riccardo Testa, Giorgio Frigo, Danilo Branda e Luca Lamanna. Tra le azioni intraprese dall’Associazione Biennale Internazionale per l’Incisione per costruire una nuova proposta di turismo culturale e far uscire la rassegna dal cerchio degli addetti ai lavori c’è il coinvolgimento di esperti, come il maestro cartaio e incisore di fama internazionale Andrea De Simeis, già vincitore nel 2011 del Premio Acqui Giovani, a cui è stato affidato il coordinamento artistico della Biennale. “Questa edizione sarà solo un’anticipazione di quello che avverrà nei prossimi anni e cioè nuovi sviluppi della disciplina calcografica; un’apertura all’universo dell’artigianato, del design e delle arti applicate; ma soprattutto l’occasione per far vivere al turista un’autentica esperienza con il territorio, che partendo dall’arte incisoria coinvolga paesaggio, enogastronomia, artigianato e benessere”.

 Per questo lo scorso 24 novembre sono giunti ad Acqui Terme dei professionisti di fama internazionale, specializzati nella grafica, nel design e nell’artigianato, che hanno composto la giuria chiamata a selezionare i finalisti del PremioAcqui Terme 2019 tra i tanti artisti italiani e internazionali che hanno inviato i loro lavori originali. Così l’architetto Matteo Ragni, uno dei più quotati designer a livello mondiale; Alina Kalczyńska-Scheiwiller artista polacca famosa dagli anni ’80 per i suoi straordinari libri d’artista; l’intellettuale e maestro di grafica Glauco Lendaro Camiless, che ha collaborato con Michelangelo Antonioni e Pier Paolo Pasolini; l’architetto progettista Eleonora Odorizzi, creatrice di Italian Stories, la piattaforma delle eccellenze dell’artigianato nazionale nel mondo, insieme ad Andrea De Simeis, hanno valutato le tante opere pervenute e scelto 13 finalisti: Federico Tosi, Malgorzata Chomicz, Maria Gabriela Guzman, Rita Demattio, Mauro Curlante, Ruben Gimenez, Joanna Paljocha, Angelo Rizzelli, Ugo Grazzini, Davide Schileo, Daniela Cataldi, Alexander Todorov e Irina Gonzales.

Il 29 gennaio siriunirà la giuria popolare per decretare il vincitore della XIV edizione, chesarà reso noto solo il 15 giugno,nel corso della cerimonia di premiazione. Tra le novità della prossima edizione c’è anche la nuova sede espositiva nella splendida Villa Ottolenghi Wedekind di Monterosso, attualmente di proprietà dell’imprenditore Vittorio Invernizzi, che ha sottoscritto un accordo con l'Associazione e ospiterà nella Sala delle Pietre e nello Studio degli Artisti parte dell'archivio museale del Premio Acqui e alcuni momenti della rassegna e un’attività di comunicazione nazionale che darà visibilità ad Acqui Terme, alle sue bellezze e ai suoi protagonisti in occasione della XIV Edizione della Biennale dal 15giugno al 7 luglio 2019. Tutti possono contribuire a questo ambizioso progetto: istituzioni, imprenditori, editori e chiunque ami l’arte e il proprio territorio.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ,www.acquiprint.it

 Ufficio Stampa: MP COMUNICA, cell. 329.1273493, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Auguri 2018

Natività,  di  Guglielmo Caccia detto Il Moncalvo
(Montabone, 1568 - Moncalvo, 1625)

Auguri di Buon Natale e felici Festività

Selezionati

Elenco autori selezionati XIV Edizione Biennale Incisione di Acqui Terme

Allegro Laura , Altamirano Alan , Amato Rosario , Aquaro Linda , Baranczyk Maria , Bau Federica , Baudino Nino , Bautista Helen , Benedetto Mario , Biagetti Oliviero , Boveri Roberta , Baldecchi Rossella , Bassu Emiliano , Bertoldi Graziano , Blasbalg Silvana , Bonfanti Emilia , Buso Maria Grazia , Cai Yu , Carrasco Gutierrez Emilio , Chomicz Malgorzata , Chung Hee-Kyung , Civitico Gian Franco , Coccia Renato , Convento Emanuele , Cornacchia Elisa , Curlante Mauro ,Cabras Claudia , Carambia Alejandra , Carotenuto Lucia Elena Elisa , Casalino Mauro , Casas Cuixart Marta , Castro Adriano , Cataldi Daniela , Catanzaro Claudia Marcela , Chinellato Sandro , Chirachaisakul Wal , Ciampaglione Cristina , Coli Lolita Donatella , Consilvio Giuliana , Costa Lara Monica , Costa Sabrina , Costanzo Nicola , Cuello Marisa Isabel , Cutrone Luis Alberto , Czech Adam , Dainotto Francesca , De Polo Paolo , Del Sasso Gianfranco , Dominguez Pilar ,Dotta Fabio , Dante Maria Rita , Del Castillo Bernabe , Del Giudice Eleonora , Demattio Rita , Di Donna Marta , Djordjevic Milos , Egger Manfred , Erman Ana ,Fadda Mario , Falciano Angelo , Fallah Shokoufeh , Fallani Stefano , Francescon Enrico , Fuccelli Cristiano , Fadda Mario , Favaro Gianni , Galica Lidia , Garcia Maldonado Edwin , Gauvry Floki , Gavazza Sonia , Genovese Vito Antonio , Gimenez Ruben , Gomirato Elisabetta , Gritti Calisto , Garay Terrazas Julio , Ghafari Masoud , Giacomin Gianna , Giordano Francesco , Giovannini Roberta , Giroud Claude Alain , Gonzales Irina , Grazzini Ugo , Guerra Enrica , Guzman Maria Gabriela , Habisiac Matczak Alicja , Heraudet Claude , Hernandez Palafox Ariel , Haladaj Wieslaw , Iizuka Kei , Indihar Dimic Anita , Karpunina Polina , Kocurek Kamil , Kofman Ariel , Kosar Alja , Kwon Hyejeong , Kichilov Paul , Kim Hyun-Jin , Labrini Rosangela , Le Boulay Tadzio , Lucero Gutierrez Marcos , Lazzari Paolo , Lisardi Mauro , Loiudice Chiara , Mazzola Annalisa , Michielon Vittorio , Mikulowska Adrianna , Missieri Bruno , Monaco Maria Elena , Munoz Monica , Munoz Martinez Oziel Alfonso , Musci Raffaele , Macleod Iain Antony , Martignoni Silvana , Medina Sancho Ximena , Merella Querino , Micheletti Alessandra ,Miracola Giacomo , Miranda Marcela , Mishe Zoran , Mohorovic Tina , Monoriti Alessandra , Moscato Alessio , Negreira Patricia , Nagashima Yuki , Naletto Giusi , Negreire Patricia , Osorio Bellini Anselmo Valericio , Pagnini Serena , Pantone Roberta , Pellizzari Elisa , Piatkowska Marianna , Pizzanelli Fabrizio ,Porcelli Francesco , Prodi Marco , Paljocha Joanna , Pampiglione Maria Gemma , Pantina Luca , Paz Vicente , Petrò Paolo , Pola Carlo , Qajar Ahmad , Quagliotti Vito , Rianoa Aparicio Aldo Ivan , Riaudo Fabio , Rizzelli Angelo , Rodriguez Aguilar Luis Roberto , Rosas Silva Erick Alberto , Rey Carla , Rigacci Letizia , Roca Pietro , Rossi Gianfranco , Saavedra Peres Norma Esmeralda , Saiu Luigi , Sala Silvia , Savini Daniela , Schirripa Vincenzo , Scotellaro Rita , Sedicina Simone Michele , Selleri Vittorio , Selvetti Miriam , Spadari Massimo , Stanielewicz Malgorzata , Stegagnolo Ettore , Stenka Izabela , Stojanovic Dobri , Sabbione Silvana , Saccomano Maria Blanca , Sadat Safarabadi Nastaran , Salinas Carolina , Sandì Murillo Paula , Santana Silvia Raquel , Saranga Yael , Schileo Davide ,Schiuma Alberto Blanco , Sciolti Irene , Scotto Aniello , Seri Giulia , Serpetti Alessio , Simonazzi Grisel , Sobetchi Daniela , Stragliati Michele , Tanus Emmanuel ,Tejo Aristoy Carla Andrea , Teyerina Ivone , Tosi Federico , Timpani Giovanni , Todorov Alexandar , Tognarelli Gianfranco , Treccani Anita , Turola Sabrina ,Vettore Cristiano , Zajko Marek , Zucconi Gemma , Zawislak Sylwia , Zitti Vittorio

Verbale Commissione 2018

verbalecommissione2018

Flowers & Engraving 2018

Catalogo Flowers & Engraving 2018, collegato alla manifestazione "Flowers & Food" che si svolgerà ad Acqui Terme il 26 e 27 Maggio 2018

Scarica il catalogo

REGOLAMENTO PREMIO ACQUI 2019

Il Concorso Premio Acqui 2019 e la XIV Edizione della Biennale Internazionale per l’Incisione, sono organizzati dall’Associazione Biennale Internazionale per l’Incisione, patrocinati da Rotary Club Acqui Terme, Regione Piemonte, Comune di Acqui Terme.


Il Premio Acqui costituisce una grande opportunità perché, oltre il premio in denaro di euro 5.000 e la tiratura in 50 esemplari, inserisce le opere degli Artisti partecipanti nella collezione permanente che potrà essere ospitata in situazioni Museali e Fondazioni internazionali, in esposizioni organizzate per diffondere e valorizzare il mondo dell’Incisione  contemporanea nelle sue diverse forme, tradizionali e sperimentali.


Il Bando del concorso è pubblicato sul sito www.acquiprint.it

  Leggi il comunicato completo Modulo di partecpiazione
england

Regulations

 
 

Verordnungen

 
Réglement  
Reglamento  

Premio Acqui 2017

Visualizza il programma completo della giornata

 


Programma completo dei laboratori

Viaggio nella storia della carta nella tradizione Orientale e Occidentale; Le origini della stampa e la divulgazione del sapere;

ÀREMU Associazione Culturale

Primo giorno: Viaggio nella storia della carta nella tradizione Orientale e Occidentale

Le tecniche e i processi lavorativi delle antiche corporazioni di artieri, sono monumenti, opera di un’identità da restaurare. Esperienze in intima fusione con la natura e i suoi ritmi. Produrre artigianalmente la carta innesca processi cognitivi che offrono occasioni eccezionali di relazione con la storia, l’ambiente e il quanto mai attuale problema etico del riciclo dei materiali.

La tradizione Orientale della Washi giapponese del IX sec., mette in relazione l’osservazione del terri-torio con le risorse naturali dalle quali estrarre pura cellulosa.

La tradizione Occidentale delle gualchiere medioevali, pone l’attenzione sull’argomento del reimpiego dei materiali di scarto per ottenere carte di finissima qualità dai cenci di lino, cotone, canapa.

Assisteremo e parteciperemo alle fasi successive il raccolto:

  • La selezione delle fibre vegetali
  • Follatura, lisciviazione e setacciatura della pasta di cellulosa.
  • Il foglio: pescaggio delle fibrille nel tino d’acqua; stiacciatura e asciugatura dei nostri fogli.

Secondo giorno: Le origini della stampa e la divulgazione del sapere

Le tecniche di stampa vantano una tradizione antichissima. Molti anni prima di Cristo la Cina stampava me-ravigliose matrici xilografiche: fogli di legno scavati con sgorbie, inchiostrati a rilievo e stampati su carta o stoffa. Nel XIV secolo anche l’Europa conobbe quest’arte, contribuì alle innovazioni tecniche e accrebbe la sua notorietà fino all’invenzione dei caratteri mobili di Gutenberg: la stagione d’oro della stampa. Nacquero stamperie del libro con finissimo gusto per illustrazioni all’acquaforte o a bulino, opere tirate in esclusivissimo numero di esemplari. Si sperimentarono nuove tecniche, nuovi materiali e medium incisori finchè, la crescen-te richiesta di carta stampata non dimise il torchio a stella per il rotocalco, la tipografia.

Tutto il sapere è profondamente debitore alla stampa: il mezzo più efficace per la diffusione della cultura.

Il percorso sarà scandito nei scanditi nei seguenti momenti:

  • Disegno/incisione: realizzazione grafica su fogli di rame/alluminio.
  • Inchiostro: preparazione della matrice con inchiostri tipografici.
  • Stampa: trasferimento speculare dell’immagine su carte vergate a mano.

 

Comunicato stampa nuovo logo Biennale

LogoIncisione

L’Associazione Biennale Internazionale per l’Incisione di Acqui Terme dà il via alla 13° edizione del Premio Acqui e presenta il suo nuovo logo.

L’Associazione Biennale Internazionale per l’Incisione rinnova il suo impegno per la città di Acqui Terme e in occasione del suo 25° anno di attività, presenta il suo nuovo logo. “Abbiamo voluto un logo che avesse un forte legame con la nostra città, che fosse un omaggio alla nostra storia e che al tempo stesso fosse moderno e di veloce comprensione” dice il Dott. Giuseppe Avignolo, Presidente dell’Associazione, “Il rimando agli archi dell’acquedotto romano è stata una scelta immediata, rivisitandoli in chiave moderna e dinamica”.

L’Associazione Biennale Internazionale per l’Incisione ha da sempre la volontà di coinvolgere la città nella cultura dell’antica arte incisoria e di condividere con i suoi cittadini le opere degli Artisti e anche quest’anno, con la XIII edizione del Premio Acqui, darà libero accesso alla visione di tutte le opere presso il Castello dei Paleologi.

Appuntamento quindi a 10 Giugno 2017 per la presentazione del nuovo logo e di tutte le opere.

 

 

Finalisti Premio Acqui Incisione 2017


La Commissione di Accettazione, composta da Mariagrazia Mazzitelli, direttore editoriale della Salani, Diego Galizzi, direttore del Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo, Ivan Pengo, presidente di Milano Printmakers, Moreno Chiodini, docente di Tecniche Incisorie alla Scuola d’Arte del Castello Sforzesco di Milano, Giancarlo Busato, docente alla Stamperia d’Arte di Vicenza, ha segnalato come finalisti del Premio Acqui Incisione 2017:


Castañeda Carlos Messico (1981)
Curlante Mauro Italia (1988)
Darvishi Mehdi Iran (1988)
De Simeis Andrea Italia
Demattio Rita Italia
Franssen Peter Olanda
Fukuda Mina Giappone (1991)
Gerevini Norma Italia (1993)
Geronazzo Francesco Italia (1984)
Ghafari Masoud Iran (1986)
Gritti Calisto Italia
Habisiak Matczak Alicja Polonia
Hristova Evgeniya Bulgaria (1986)
Jaxy Constantin Germania
Kobayashi Jinan Giappone
Lava Pedro Luis Venezuela
Luciano Stefano Italia
Mise Zoran Bulgaria (1984)
Moneghetti Adriano Italia
Paz Vicente Spagna


Il 31 gennaio la Giuria Popolare assegnerà il Premio Acqui Incisione 2017; nella stessa sessione verrà assegnato il Premio Giovani Under 31. I nomi dei vincitori saranno resi noti il 10 giugno 2017 nel corso della cerimonia di inaugurazione della XIII esposizione Biennale Internazionale di Acqui Terme.

Edizione 2017 Acqui Incisione

Il Premio Acqui gira la boa dei 25 anni e si conferma come un progetto concreto a favore della diffusione dei linguaggi artistici, del confronto tra esperienze professionistiche e amatoriali.

In questo lungo percorso il Premio ha vissuto momenti di intensi dibattiti e richieste di rinnovamento sostenuti dalle sempre più diffuse attività di sperimentazione svolte da artisti di tutto il mondo.

L’edizione 2017 del Premio Acqui accetta la sfida del rinnovamento e propone una modifica, seppure piccola, al Regolamento, accettando contaminazioni con altre tecniche sperimentali che contemplino comunque una presenza dominante di interventi diretti di incisione originale.

Novità del concorso è anche la sezione denominata NON TOXIC, sottotitolata SOS/ Arte/ Eco, riservata ai giovani under 35, che prevede esclusivamente l’uso di tecniche tradizionali di incisione diretta sostenibile: il premio è assegnato con la collaborazione di Casa Falconieri Centro di Ricerca e Sperimentazione di Cagliari, che mette a disposizione una residenza d’artista.

Già dagli anni '80 era stata avviata la ricerca di possibilità creative legate all'uso di nuovi/vecchi materiali non-toxic; a distanza di vent'anni a che punto è la sfida di realizzare opere con inchiostri naturali, senza acidi inquinanti, supporti realizzati con carte artigianali, metodi di stampa ecosostenibili?

Questa "pratica verde" rappresenta un tentativo che può incoraggiarne altri, anche in ambiti culturali diversi, che può inserire nell’ampio dibattito sulla protezione dell’ambiente anche la questione delle arti visive.

La riflessione sul linguaggio della grafica d’arte contemporanea e sull’impatto che le tecniche hanno sull’ambiente e sulla salute dell’uomo è aperta a tutti gli Amici del Premio.

Il nuovo Regolamento è pubblicato sul sito www.acquiprint.it

 

BANDO PREMIO ACQUI INCISIONE 2017

Scarica il comunicato stampa.